Alghe del tappeto erboso: prevenzione e riconoscimento

30 aprile 2021
  • Whastsapp

Alghe del tappeto erboso: prevenzione e riconoscimento

Le alghe (cianobatteri) danneggiano il tappeto erboso sia in termini estetici sia funzionali o ancora tramite escrezioni di mucillagine che sigillano la superficie, riducono l’infiltrazione idrica e lo scambio gassoso. Il periodo di maggior rischio va da Settembre a Marzo.

Caratteristiche delle alghe del prato


Sintomi: 
in aree soggette a diradamento del tappeto erboso iniziano a comparire le alghe. In queste aree, alla base delle lamine fogliari si evidenzia uno strato di ricrescita verde o nerastro. In presenza di periodi asciutti, questa ricrescita attaccata dall’alga genera una crosta secca e screpolata sulla superficie del feltro, idrorepellente e che impedisce il recupero del tappeto erboso. Specie maggiormente colpite: tutti i tipi di tappeto erboso

Condizioni di sviluppo

  • Le alghe si sviluppano normalmente in aree fresche, umide, ombreggiate
  • Molte specie sono in grado di fissare l‘azoto atmosferico
  • Un tappeto erboso dalla scarsa densità è soggetto all‘infestazione di alghe
  • La scarsa densità dell’erba può essere causata da carenze nutritive, eccessiva irrigazione, scalping o altezze di taglio scorrette e da condizioni d‘ombreggiamento

Come controllare le alghe del prato

Rimedi agronomici

Per ridurre la possibilità di formazione, vi sono alcuni suggerimenti da seguire:

  • stimolare la crescita di un manto erboso denso e sano con un adeguato piano di concimazione
  • aumentare la ventilazione e l’esposizione alla luce
  • incrementare l’infiltrazione e la permeabilità dell’acqua
  • adottare una pratica di irrigazione che permetta sempre alla superficie di asciugare
  • usare agenti umettanti con una buona attività di penetrazione per rimuovere l‘umidità superficiale
  • (dove possibile) aumentare l’altezza di taglio per permettere al manto erboso di competere con le alghe
  • usare concimi contenenti solfato ferroso, che riduce la crescita delle alghe
  • controllare la formazione del feltro
  • aerare regolarmente