Come effettuare il diserbo e come massimizzare le prestazioni degli erbicidi

  • Whastsapp

Diserbare in modo efficace

L'operazione di diserbo del tappeto erboso di graminacee non è particolarmente complicata se si adotta il corretto approccio. Controllare le malerbe infestanti affrontando in modo adeguato le varie operazioni permette di ottenere i risultati desiderati in modo rapido ed efficace.

Il primo passo è riconoscere le infestanti che si vogliono eliminare e, in secondo luogo, da quale tipo di tappeto erboso. Questa prima valutazione orienta la scelta del prodotto e del tipo di principio attivo da usare.

Erbicidi totali ed erbicidi selettivi

Totali: (o non selettivi) eliminato impediscono qualsiasi tipo di vegetazione
Selettivi: agiscono solo sulle piante ritenute dannose.
La selettività dell'azione erbicida è legata alla caratteristica chimica del composto. La tossicità selettiva varia in base a:

  • dosaggio
  • velocità di assorbimento diversa fra le varie specie
  • sensibilità intrinseca della specie al principio attivo
  • modalità di applicazione (su terreno o pianta)
  • tipo di assorbimento preferenziale (foglie, radici)
    • gli erbicidi applicati sul fogliame possono agire
      • localmente, esercitando un'azione tossica sui tessuti fogliari e sulle gemme
      • a livello generalizzato, in seguito alla traslocazione della sostanza attiva nelle varie parti della pianta. 

Erbicidi di pre-emergenza

Come suggerisce il nome, questo tipo di erbicidi ha un approccio preventivo al controllo delle infestanti e le colpisce prima che germoglino. Non interrompono il processo di crescita bensì aiutano a inibire la germinazione dal terreno.
Sono raramente usati solo localmente: si applicano infatti sull'intera area che si vuole tenere libera da infestanti per evitare di escludere punti in cui le erbacce potrebbero germogliare. Per aumentarne l'efficacia e garantire che penetrino nel terreno del tappeto erboso, pioggia o irrigazioni sono fondamentali.

Se applicati correttamente, i prodotti di pre-emergenza dovrebbero rimanere attivi nel terreno fino a 8 settimane. Devono essere applicati con cautela su tappeti erbosi di nuova semina o da rinnovare.

Alcuni erbicidi di pre-emergenza sono disponibili in formulazioni granulari, che risultano particolarmente adatti su aree complesse e irregolari perché i granuli sono più facili da applicare rispetto alle formulazioni da irrorazione. Un’altra caratteristica positiva delle formulazioni granuli, è che non sono suscettibili a deriva del vapore. 

Erbicidi di post-emergenza

I prodotti di post-emergenza per il controllo delle infestanti aggrediscono le erbe indesiderate esistenti. Sono efficaci su molti tipi di malerbe, comprese le perenni, le latifoglie annuali e persino le graminacee. A differenza degli erbicidi pre-emergenti, i diserbi post-emergenti possono essere utilizzati localizzati sulle sole erbe infestanti.

La tempistica dell'applicazione è fondamentale perché sono più efficaci quando le specie indesiderate sono di nuova germinazione. Le piante mature sono più resistenti, spesso con materiale di riserva per i ricacci e possono richiedere applicazioni ripetute.

Per identificare e trattare immediatamente la nuova crescita di erbe infestanti e prevenirne la disseminazione, il tappeto erboso va ispezionato frequentemente, ad esempio durante lo sfalcio. 

Quale tipo di diserbante preferire?

Una delle considerazioni da fare prima dell'applicazione di un erbicida è il quantitativo di infestanti che verranno rimosse col trattamento. Se il prato è colonizzato intensamente dalle infestanti, tanto da risultare composto prevalentemente da malerbe, l'applicazione di un erbicida selettivo porterebbe a una quantità notevole di terreno scoperto: tenuto conto dei tempi di attività residua dei diserbanti sul terreno, bisognerebbe poi procedere con un’apposita rigenerazione.

Dal momento che gli erbicidi post-emergenza possono essere applicati in modo localizzato direttamente su un'infestante, possono risultare meno costosi rispetto ai diserbi pre-emergenza.

Spesso gli erbicidi post-emergenza controllano uno spettro più ampio di specie infestanti rispetto agli erbicidi pre-emergenza. Non è disponibile un unico erbicida selettivo che controlli tutte le erbe infestanti, né di pre- né di post-emergenza.

In generale, per mantenere un livello accettabile di controllo delle erbe infestanti, l'uso congiunto dei due tipi di formulazioni si rende necessario nella maggior parte dei tappeti erbosi e prati.

 

ARTICOLO 1 di 3 SUL DISERBO: vai agli altri 2

2 di 3 |Erbicidi pre-emergenza 3 di 3 |Erbicidi post-emergenza