Concimazione potassica pre-estiva: nutrizione e prevenzione

7 giugno 2018
  • Whastsapp

Concimazione potassica pre-estiva: nutrizione e prevenzione

Quando si va incontro a periodi di particolari stress climatici, è fondamentale prevenire o reagire con le giuste pratiche, bilanciando gli elementi capaci di rendere le piante reattive allo stress.

Potassio: nutrire il prato e prevenire i problemi

Il potassio è un elemento che favorisce la resistenza del tappeto erboso. Diversamente da azoto, fosforo, magnesio o ferro il potassio non costituisce molecole proteiche o glucidiche. Tuttavia è coinvolto nel metabolismo delle cellule che compongono le piante d’erba ed è fondamentale nella regolazione dei processi fisiologici.

In una pianta da tappeto erboso, il potassio:

  • contribuisce ad aumentare la concentrazione dei succhi cellulari
  • regola i processi osmotici aumentando il potenziale cellulare
  • favorisce l’assorbimento radicale dell’umidità
  • regola il tasso di respirazione
  • e, in generale, influenza il turgore delle piante stesse.

Da un punto di vista pratico, questo aumenta la resistenza all’usura e agli stress ambientali.

Detto in altre parole, con il giusto apporto di potassio il prato diventa più resistente al calpestio, alle malattie fungine, agli squilibri idrici e agli sbalzi termici.

Ecco perché si parla di nutrizione e di prevenzione, quando si inserisce questo elemento in un piano di concimazione.

Scegliere il momento e la dose giusti

Adeguare gli input nutrizionali (quantità e tipo di elementi) in base al periodo di somministrazione è la precondizione per ottenere superfici verdi dalle prestazioni elevate.

Quando

  • il potassio va applicato prima del picco delle temperature perché in situazioni estreme la pianta rallenta ogni attività e la capacità di assorbimento dei nutrienti è ridotta
  • essendo un elemento che rende il prato più resistente a stress biotici e abiotici, applicarlo al momento giusto è importante.

Quanto

  • più è sfruttato il prato più aumenta la quantità di potassio da apportare
  • in linea generale un campo da calcio ne richiede 160-300 kg/ha/anno ed un prato ornamentale un po’ più della metà (80-180 kg/ha/anno)
  • in proporzione va applicato 30% prima dell’estate, 40% prima dell’invero e il restante 30% ripartito tra la concimazione primaverile e quella pre-autunnale
  • il suo apporto annuo va bilanciato con quello dell’azoto, mantenendolo a dosi leggermente inferiori rispetto a quest’ultimo.

 

Le proposte ICL per la concimazione potassica pre-estiva:

LandscaperPro Stress Control 15-0-25+4MgO

ProTurf High K 

Sierrablen Plus Stress Control

Sierraform GT Anti Stress