Difesa delle piante ornamentali dai fitofagi: Exemptor

  • Whastsapp

Come agisce Exemptor nella difesa delle piante ornamentali

Exemptor appartiene alla famiglia dei neonicotinoidi di nuova generazione con meccanismo d’azione alternativo agli organofosfati, piretroidi e carbammati.

Ha attività sistemica e di contatto, controllando gli insetti ad apparato boccale pungente-succhiante e masticatore.

Alcuni esempi di difesa su piante ornamentali e in pieno campo: Lepidotteri (Cacyreus marshalli), Oziorrinco (Othiorhynchus spp.), Aleurodidi (Trialeurodes vaporariorum, Bemsia tabaci), Afidi (Macrosiphoniella sanborni, Macrosiphum euphorbiae, Aphis gossypii, Myzus persicae), inoltre ha una buona attività su Sciaridi.

Il Thiacloprid appartiene alla famiglia chimica dei neonicotinoidi, ma di una famiglia chimica differente a quella di Imidacloprid.

Thiacloprid manifesta i seguenti vantaggi:

  • Azione su parassiti ad apparato boccale pungente succhiante e masticatore
  • Sistemico: attraverso le radici è traslocato in tutta la pianta
  • Da 2 a 6 mesi di coperturaa seconda del target da colpire
  • Ottima selettività nei confronti della pianta e degli insetti utili
  • Nessuna limitazione d'impiego per le specie che fioriscono nell'anno
  • Utilizzabile in serra e pieno campo

 

Il prodotto è selettivo nei confronti degli insetti pronubi (api e bombi) e di numerosi insetti utili, è quindi ideale per essere inserito nei programmi di Lotta Integrata e Guidata.

Exemptor è attivo sul sistema nervoso degli insetti.

Durata

Parassita Durata (in settimane)
Afidi 18
Mosca Bianca 10 
Oziorrinco e larve Sciaridi* 18-38 
Lepidotteri (incl. Cacyreus) 15

 

Preparazione del substrato

Exemptor deve essere incorporato e miscelato nel substrato di coltivazione prima della semina, trapianto o rinvaso delle piante ornamentali; la miscela può essere fatta manualmente o con l'ausilio di dosatori meccanici. Durante la manipolazione è necessario indossare guanti/indumenti protettivi e proteggere gli occhi e il viso.

Una volta assorbito dalle radici, il principio attivo viene veicolato alla parte aerea. La sua efficacia  è visibile da 1 a 2 settimane dall’applicazione e la persistenza va da 2 a 4 mesi sui parassiti delle parti aeree e fino a 6 mesi per le larve di oziorrinco nel terreno.

Dosaggi e applicazione

  • contro afidi: 200-300 gr/mc 
  • contro Oziorrinco (Otiorhyncus spp.), lepidotteri (Cacyreus marshalli), aleurodidi (Trialeurodes vaporariorum, Bemisia tabaci) e larve di Sciaridi: 400/500 gr/mc

 

Allo scopo di migliorare l'efficacia di Exemptor, si consiglia di inumidire con una leggera annaffiatura il substrato di coltivazione dopo il trattamento per facilitare il rilascio del principio attivo dai granuli e aumentare la velocità di assorbimento da parte delle radici delle piante. 

Efficacia di Exemptor

su Trialeurodes Vaporariorum

 

*come da prove effettuate su Sciara Militaris (larve)

 

 

Vai alla pagina prodotto Exemptor