Gerbera - Scheda colturale

  • Whastsapp

Coltivare la Gerbera

Le selezioni di Gerbera utilizzate per la produzione da vaso fiorito sono il risultato di incroci di G. jamesonii e G. viridifolia con altre specie a crescita compatta e fioritura precoce. Sono disponibili varietà F1 da seme e selezioni clonali da "vitro", sia di taglia normale per il vaso Ø 12-14 che ‘mini’ per il vaso Ø 10-11.

Due differenti modalità di coltivazione

La Gerbera può essere coltivata apportando elementi nutritivi con due modalità differenti. La tecnica più tradizionale prevede l’utilizzo dei concimi idrosolubili, l’altra l’uso di concimi a cessione controllata, come ad esempio Osmocote. Entrambe consentono di produrre piante di qualità. Pur dando notevoli vantaggi, la coltivazione con concimi a cessione controllata è meno conosciuta. L’aggiunta di Osmocote al substrato fa risparmiare sui costi di manodopera e supplisce alle mancate fertirrigazioni (in toto o in parte in funzione del dosaggio), garantendo una crescita costante e rigogliosa delle piante. Osmocote dà una disponibilità continua dei nutrienti, previene le carenze nutrizionali, riduce l’uso di idrosolubili, rende omogenea la produzione e consente una crescita ottimale delle piante anche quando non è possibile irrigare (es. periodi piovosi).

Coltivazione con Osmocote e idrosolubili Fase Colturale Coltivazione 100% con idrosolubile *
  Giovani piante

Alla espansione della prima foglia vera, 1-2 interventi a settimana

con Peters Professional 20-10-20 e 14-0-14 alternati a 0,3-0,4 g/l.

Dalla comparsa della 2a foglia salire gradualmente nella concentrazione

fino a 0,5-0,75 g/l (risciacquare le foglie dopo la fertirrigazione).

Mantenere l’indice di salinità del terriccio (1:2 terriccio:acqua) fra 1000 e 1200 ųS/m e il pH fra 5,4 e 5,8.

Osmocote Exact Standard o HK 5/6 mesi a 1,5-2,5 g/l

Per cicli brevi di 40-50 gg Osmocote Bloom 1,5-2,5 g/l

Integrazione con Micromax Premium a 0,2-0,5 g/l

Invaso in

contenitore finale

 

Se necessario, fertirrigazione continua a 0,4-0,6 g/l con Peters Professional 17-7-27.

Nel caso di fertirrigazione settimanale aumentare il dosaggio a 0,8-1 g/l.

In alternativa

Universol 16-5-25

Crescita

Fertirrigazione continua a 1-1,2 g/l con Peters Professional 20-10-20.

Nel caso di fertirrigazione settimanale aumentare il dosaggio a 1,5-2 g/l.

In alternativa Universol 18-11-18.

Se necessario, concimare con Peters Professional 17-7-27

oppure

Universol 16-5-25.

Prefioritura

e

fioritura

Peters Professional 17-7-27 oppure

Universol 16-5-25 con frequenza e dosaggi uguali alla fase di crescita.

 

Dove non indicato, le dosi degli idrosolubili sono riferite alla fertirrigazione a spaghetto o periodica. Nel caso di flusso e riflusso ridurre la dose del 30-40%.
*Con acque normali.

Prodotti utilizzabili nella coltivazione della gerbera

 
Prodotti a cessione controllata
 
  • Osmocote Exact Standard 15-9-12 | 5-6 M
  • Osmocote Exact HK 12-7-19 | 5-6 M
  • Osmocote Bloom 12-7-18 | 2-3 M

 

Prodotti idrosolubili

Gli idrosolubili suggeriti nella tabella della pagina precedente si riferiscono all’utilizzo con acqua normale. Nel caso di acque dure o dolci far riferimento alle alternative indicate in questa tabella. Per “acqua dura” si intende un’acqua con valori di bicarbonati (HCO3 -) superiori ai 200-250 mg/l, ed una durezza dH maggiore di 9-10°. Per “acqua dolce” si intende un’acqua con valori di bicarbonati (HCO3 -) inferiori ai 100 mg/l, ed una durezza dH inferiore di 5°. Le acque normali hanno valori intermedi.

Acque normali Acque dolci Acque dure

Peter Professional 20-10-20
Universol 18-11-18

Peters Excel 14-6-16

Peters Excel 18-10-18

Peters Professionl 15-11-29
Peters Professional 17-7-27
Universol 16-5-25

Peters Excel  12-6-20+6,5 CaO
Universol SW 14-7-22+5 CaO
Universol SW 18-7-12+6CaO

Peters Excel 14-10-26
Peters Excel 15-15-25

Peters Professional 9-9-36
Universol 10-10-30

Universol SW 11-11-31+2CaO

Universol HW 11-10-28

 
Substrato
Miscela grossolana di torba e perlite, eventualmente arricchita con fibre di cocco ed argilla.
 
pH substrato
pH ottimale 5,4-6,2. In base alla qualità dell’acqua variare le caratteristiche del concime in modo da tenere il pH del terriccio fra 5,4 e 6,2 per evitare la clorosi del fogliame derivante dalla carenza di Ferro e Manganese.
 
Temperatura
La temperatura, dopo l’invasatura, va mantenuta a 18°-20°C per 2-3 settimane. In seguito sarà
proporzionale in base alla luce disponibile; per contenere lo sviluppo della pianta tenere una media di
15-16°C, oppure applicare il DIF negativo.
 
Durata semina/trapianto
6 / 8 settimane 
 
Durata ciclo
12 settimane per invasi precoci, 8 settimane per invasi tardivi.
 
Esigenze nutrizionali
La Gerbera è una pianta mediamente sensibile alla salinità ed esigente in termini di concimazione; dosare gli apporti anche in rapporto allo sviluppo varietale.
Il fabbisogno totale in Azoto di una pianta in vaso Ø 12-14 è di 600-800 mg. L’Azoto deve essere apportato in prevalenza sotto forma nitrica per non fare allungare eccessivamente le foglie. Nella soluzione concimante mantenere 100-120 mg/l di Ca e 15-20 mg/l di Mg.
 
Luminosità
Durante l’inverno esporre alla massima luminosità, in seguito ombreggiare a 35-40:000 lux. Alcune selezioni sono sensibili al giorno corto.
 
Problemi fitopatologici
Marciume basale da Pythium, Phytophthora, Fusarium, Muffa grigia, Oidio, Afidi, Tripidi, Aleurodidi, Minatori fogliari.