H2Gro: domande e risposte

  • Whastsapp

Gli agenti umettanti non sono tutti uguali: scopriamo H2Gro.

H2Gro è un esclusivo agente umettante prodotto da ICL Specialty Fertilizers messo a punto appositamente per utilizzi nei substrati di coltivazione delle colture ornamentali. H2Gro migliora l'assorbimento idrico e la distribuzione dell'acqua nel substrato.

Spesso, quando si parla di surfattanti, i dubbi sono molti. In questo elenco di domande e risposte cerchiamo di chiarire i principali legati all'utilizzo di H2Gro.

1. Come uso H2Gro nella reidratazione del cocco?

Per la reidratazione del cocco a livello PSM la soluzione migliore sarebbe bagnare o con un battente o per aspersione, applicando il prodotto concentrato in soluzione madre con un Dosatron.
Per la reidratazione dei sacchi di coltivazione in cocco, sia in agricoltura che in floricoltura, H2Gro deve essere applicato seguendo i dosaggi descritti in etichetta di 150 ml/mc. In alternativa si possono fare 2 applicazioni con l' irrigazione: uno al 2‰ e la seconda all’1‰

2. Si può utilizzare su substrati per ortive in pack o alveolo?

Si, può essere utilizzato al  dosaggio minimo nel caso di growing media non perfetti. In altre parole, se il substrato  ad esempio risulta non perfettamente miscelato, ovvero se presenta problemi di idratazione, si può utilizzare H2Gro per favorire la bagnatura

3. Come si comporta H2Gro in forte presenza di torba scura?

Nel caso di torbe scure è consigliabile applicare il dosaggio minimo

4. Un eccesso di prodotto può causare danni?

Non si sono al momento riscontarti danni con daggio fino 300-350 ml/mc (più del doppio del dosaggio max riportato in etichetta); sopra questi valori si possono avere danni alle foglie (degradazione della cuticola)

5.Quali indicazioni bisogna seguire per l'utilizzo in serra?

Innanzi tutto è bene specificare che i dosaggi non dipendono né dalla forma né dal volume del contenitore
In serra, l’applicazione migliore è con l’irrigazione, utilizzando un dosatore

Dosaggio massimo della soluzione madre:

  • 1 litro di H2Gro/10 litri di acqua (non deve essere maggiore a causa della forte viscosità del prodotto)
  • Per applicazioni settimanali o bisettimanali impostare apparecchio all’ 1‰
  • Per applicazioni mensili impostare l'apparecchio al 2‰

H2Gro si può dare in qualsiasi fase colturale della coltivazione, avendo l'accortezza di non applicarlo in momenti della giornata con alta irradiazione (monito valido anche per la sola irrigazione)

6. Si può utilizzare come antitraspirante per talee?

È preferibile spruzzare il prodotto soltanto quando si ha un'umidità relativa dell’ambiente inferiore al 60%-70%
Da utilizzare tranquillamente prima e dopo il rinvaso di piante di zolla. Dosaggi: 100 ml/100 lt

7. Vi è corrispondenza tra efficacia dei fitosanitari e uso degli agenti umettanti?

Non c’è una corrispondenza diretta. Sono stati fatti, comunque, degli studi dove si evince che una pianta che abbia la possibilità di esplorare al max il volume a sua disposizione e che non sia limitata dal fattore acqua (sia in senso negativo che positivo), risulta più sana e forte. E quindi con minori problemi fitosanitari

NOTA: è necessario prestare attenzione in quanto potrebbero verificarsi problemi di maggiore mobilità del principio attivo. Consultare il proprio referente ICL per avere maggiori informazioni.

8. Migliora l'assorbimento dei nutrienti ottimizzando l'aporto di concimi?

Anche in questo caso, con H2Gro riusciamo a far idratare perfettamente tutto il volume a disposizione. Non avremo quindi zone o microzone più o meno asciutte, ottenendo così la massima efficienza nutrizionale

9. Quanta acqua risparmio usando H2Gro?

Il risparmio c’è ed è evidente. La quantificazione si può stimare in un risparmio che va dal 15% al 25-35%, ma è da considerare solo un numero indicativo a causa dei moltissimi fattori coinvolti

10. C'è un dosaggio particolare per piante a fine coltura che devono subire trasporto e successivo stoccaggio dal grossista?

Si, 150 ml/100 

 

 

 

ICL Specialty Fertilizers propone tre linee di agenti umettanti, destinati ad ambiti differenti.

H2Gro per il settore florovivaistico

H2Pro per i tappeti erbosi

H2Flo per l'agricoltura

I prodotti sono formati da componenti diversi e hanno concentrazioni diverse.

H2Gro è il più concentrato e studiato appositamente per i substrati in ortoflorovivaismo.

È un blend di tre molecole diverse, di cui una penetrante e due reidratanti, specifiche per terricci.

L'obiettivo principale del prodotto è mantenere l'idratazione il più a lungo possibile.

 

 

 

 

Hai trovato interessante questo articolo?

Leggi anche l'articolo sulla gestione ottimale del'acqua

Vai all'articolo