La nutrizione dei loietti traseminati su gramigna nelle zone di transizione

  • Whastsapp

Ottimizzazione della nutrizione dei loietti traseminati su tappeti di bermuda

I loietti vengono usati per il rinverdimento delle superfici in gramigna (Cynodon spp) in modo da ottimizzarne le prestazioni invernali nelle zone di transizione. Una recentissima ricerca scientifica* ha cercato di determinare le esigenze nutritive dei loietti al fine di stabilire quale sia il rapporto NPK più adatto per avere la migliore transizione primaverile su tappeti di bermuda.
Tra microterme e macroterme in inverno non vi è alcuna competizione, data la dormienza delle seconde. Gli eventuali problemi per una giusta transizione si presentano in primavera, nel caso di microterme troppo vigorose.

Conclusione

Partiamo dalla fine e riveliamo subito che la conclusione principale dello studio citato è che un'applicazione bilanciata di un concime NPK è la chiave per migliorare le prestazioni invernali del loglio perenne, rendendole adeguate alla fase di transizione primaverile.
In particolare:

  • la concimazione con N e P ha significativamente aumentato l'altezza dell’erba, la densità, il colore, e la produzione di biomassa.
  • N, P e K hanno influenzato significativamente la densità del tappeto erboso, la qualità e la resistenza agli stress invernali biotici e abiotici.
  • la concimazione con N, P e K ha aumentato la capacità di resistere ad un periodo di stress invernale e le parcelle che hanno registrato un maggiore apporto di nutrienti hanno reagito meglio agli stress invernali.

La transizione primaverile risulta ritardata dalla concimazione con N e P e accelerata dalla fertilizzazione con K. Sono stati inoltre individuati i valori ottimali di nutrizione espressi in g/m2:
N= 30 g/m2
P = 24-27 g/m2
K = 6-9 g/m
2
L’effetto sulle piante è stata una migliore resistenza agli stress da freddo dei loietti traseminati.

Ma andiamo con ordine

Nutrienti
Tutti i nutrienti, in particolare N, P e K svolgono un ruolo vitale nella crescita e nel ciclo vitale delle piante essendo coinvolti nei principali processi della fisiologia vegetale. Tra le molte specie da tappeto erboso, il loglio perenne è una specie che ha elevate esigenze nutrizionali.
Le prestazioni invernali del loietto sono tanto più importanti quanto maggiore è il numero di mesi durante i quali la gramigna (che sia naturale o migliorata) rimane in completa o parziale fase di quiescenza. Questa caratteristica varia a seconda di cultivar ed ecotipi, e ovviamente in base alle condizioni climatiche e geografiche nelle quali cresce.

Fotosintesi
Durante l’inverno, lo stress da freddo tende a diminuire la fotosintesi a causa di una varietà di fattori, come il comportamento stomatico, la fotoinibizione e l'inibizione della fissazione del carbonio.
Nella ricerca si sottolinea come N e P abbiano promosso tassi più elevati di fotosintesi, che determinano quindi tassi di crescita più elevati.
La concimazione con N è stato il principale fattore di promozione dell'accumulo di clorofilla, essendo l’azoto stesso uno dei componenti della molecola di clorofilla, mentre P e K non sono presenti.

Biomassa
Durante le prove, la produzione di sostanza organica aumentava all'aumentare della quantità di concime N e P.
L'aumento della biomassa del germoglio era principalmente dovuto a una maggiore crescita in altezza e in densità, che massimizzava l'area fogliare, promuovendo in tal modo la conversione dell'energia solare in energia chimica, che è essenziale per la produzione di biomassa. La fotosintesi è la principale forza trainante per l'accumulo di sostanza secca, formazione di organi e produzione vegetale.

Livelli elevati di concimazione ritardano la transizione da loglio in inverno a gramigna in primavera.  

La prova

Generalmente, transizioni agevoli e rapide si sono verificate in parcelle che hanno ricevuto applicazioni inferiori di N e applicazioni superiori di P e K.
Una spiegazione potrebbe risiedere nel fatto che l’azoto N ha un ampio impatto sulla crescita e sullo sviluppo delle piante. Un elevato apporto di N rafforza il vigore del loglio promuovendo processi che guidano la crescita, come la fotosintesi, e promuove vari tipi di tolleranza agli stress, come la termotolleranza.
La carenza e l'eccesso di questi concimi diminuiscono la capacità di fotosintesi: in generale, la concimazione con N, P e K ha indotto un aumento dei parametri di scambio gassoso del loglio durante il periodo invernale.

La ricerca ha confermato:

  • N è responsabile dell’induzione allo sviluppo fogliare ed all’efficienza fotosintetica
  • P è stato segnalato per incoraggiare l'assimilazione del carbonio e la fosforilazione che migliora la rigenerazione di Rubisco.
  • L’apporto di K sembra indurre un aumento della fotosintesi tramite la regolazione della traspirazione, del comportamento stomatico e del turgore cellulare: maggiore traspirazione ed una più attiva regolazione dell'apertura stomatica possono promuovere la fotosintesi.

L'aumento delle proteine, dei carboidrati e della clorofilla totale in risposta a N, P e K sono stati correlati con aumenti della fotosintesi.
La sinergia di molti fattori ha contribuito all'aumento delle concentrazioni di proteine e clorofilla che sono state riscontrate, e le piante, dovendo dedicare meno risorse alla tolleranza agli stress, sono state in grado di investire più risorse nei processi, come la fotosintesi, che guidano la crescita e lo sviluppo.

Alla luce di tutto ciò, che scelte nutrizionali fare?

Quando si trasemina loietto su tappeti di bermuda nelle zone di transizione, dobbiamo ottimizzare la nutrizione autunnale, in modo da favorire le prestazioni del tappeto erboso in primavera.
Essendo stati individuati apporti ottimali (grammi al metro quadro) di N= 30, P=24-27 e K= 6-9, i rapporto da ricercare in un concime è circa 5:4:1.
ICL propone Sportsmaster Mini Start 19-19-5 oppure Sierrablen Plus Renovator 20-20-8

 

*Frontiers in Plant Science | www.frontiersin.org 1 April 2018 | Volume 9 | Article 487 | Citation: Ihtisham M, Fahad S, Luo T, Larkin RM, Yin S and Chen L (2018) | Optimization of Nitrogen, Phosphorus, and Potassium Fertilization Rates for Overseeded Perennial Ryegrass Turf on Dormant Bermudagrass in a Transitional Climate. Front. Plant Sci. 9:487. doi: 10.3389/fpls.2018.00487