Primula Vulgaris - Scheda colturale

  • Whastsapp

Coltivare la primula

È una pianta molto coltivata per la generosa fioritura invernale, la facilità di coltivazione e per l’adattabilità ad ambienti molto diversi. Le varietà attuali hanno fiori molto grandi in un’ampia gamma cromatica, fioritura scalare, foglie corte e larghe che consentono una elevata densità di coltura e una ridotta esigenza di vernalizzazione.

Due differenti modalità di coltivazione

La Primula Vulgaris può essere coltivata apportando elementi nutritivi con due modalità differenti. La tecnica più tradizionale prevede l’utilizzo dei concimi idrosolubili, l’altra l’uso di concimi a cessione controllata, come ad esempio Osmocote. Entrambe consentono di produrre piante di qualità ma, pur dando notevoli vantaggi, la coltivazione con concimi a cessione controllata è meno diffusa.
L’aggiunta di Osmocote al substrato fa risparmiare sui costi di manodopera e supplisce alle mancate fertirrigazioni (in toto o in parte in funzione del dosaggio), garantendo una crescita costante e rigogliosa delle piante.
Osmocote dà una disponibilità continua dei nutrienti, previene le carenze nutrizionali, riduce l’uso di idrosolubili, rende omogenea la produzione e consente una crescita ottimale delle piante anche quando non è possibile irrigare (es. periodi piovosi).

Coltivazione con Osmocote e idrosolubili Fase Colturale Coltivazione 100% con idrosolubile *
  Giovani piante Peters Professional 15-11-29 e/o
Peters Professional 6-18-36 a 0,3 g/l, intervenendo ogni 3-4 bagnature. Dalla formazione delle prime foglie vere aumentare la frequenza di concimazione.
Osmocote Exact STD o Hi K 5/6 mesi: 2,5-3 g/l oppure
Osmocote Exact Mini o STD 3/4 mesi: 2-2,5 g/l oppure
Osmocote Bloom: 2,5 g/l (invasi tardivi di novembre).
Si può prevedere un’integrazione con Micromax Premium: 300-500 g/m3.
Invaso in
contenitore finale
 

Il fabbisogno di queste fasi colturali è già soddisfatto e non servono ulteriori apporti nutritivi. 

Radicazione  Peters Professional 10-52-10 oppure
Peters Professional 9-40-25 a 1 g/l 1-2 volte.
Crescita  Peters Professional 15-11-29 a 1-2 g/l/settimana;
0,5 g/l in fertirrigazione continua; oppure
Universol 16-5-25 oppure
Universol 10-10-30: 1 g/l in fertirrigazione continua.
Formazione fiori Peters Professional 15-11-29 alternato a
Peters Professional 6-18-36 a 2 g/l/settimana; oppure
Universol 16-5-25 alternato a Universol 4-19-35.
Eventuale intervento con Peters Professional 15-11-29 oppure
Peters Professional 6-18-36 a 2 g/settimana; oppure
Universol 16-5-25 oppure Universol 4-19-35.
Fioritura Peters Professional 15-11-29 oppure
Peters Professional 6-18-36 a 2 g/l/settimana; oppure Universol 16-5-25 oppure Universol 4-19-35.

Dove non indicato, le dosi degli idrosolubili sono riferite alla fertirrigazione a spaghetto o periodica. Nel caso di flusso e riflusso ridurre la dose del 30-40%.
*Con acque normali.

 

Prodotti utilizzabili nella coltivazione della primula

Prodotti a cessione controllata

  • Osmocote Exact Standard 15-9-12 | 5-6 M
  • Osmocote Exact  High K 11-11-18 | 5-6 M
  • Osmocote Exact Standard 16-9-12 | 3-4 M
  • Osmocote Exact 15-9-11 | 3-4 M
  • Osmocote Bloom 12-7-18 | 2-3 M

 

Prodotti idrosolubili

Gli idrosolubili suggeriti nella tabella della pagina precedente si riferiscono all’utilizzo con acqua normale. Nel caso di acque dure o dolci far riferimento alle
alternative indicate in questa tabella.
Per “acqua dura” si intende un’acqua con valori di bicarbonati (HCO3-) superiori ai 200-250 mg/l, ed una durezza dH maggiore di 9-10°.
Per “acqua dolce” si intende un’acqua con valori di bicarbonati (HCO3-) inferiori ai 100 mg/l, ed una durezza dH inferiore di 5°.
Le acque normali hanno valori intermedi.

Acque normali Acque dolci Acque dure
Peters Professional 10-52-10
Peters 9-40-25
   
Peters Professional 15-11-29
Universol 16-5-25
Peters Excel 12-6-20+6,5CaO
Universol SW 14-7-22+5CaO
Peters Excel 14-10-26
Peters Excel 15-15-25
Peters Professional 9-9-36
Universol 10-10-30
Universol SW 11-11-31+2CaO Universol HW 11-10-28