Prova sperimentale su melone

6 aprile 2020
  • Whastsapp

Prova in campo su melone con Agromaster

Obiettivo della prova


Dimostrare l’efficienza di Agromaster come fertilizzante a rilascio controllato rispetto ai prodotti basati sugli inibitori dell’azoto come il DMP

Stazione sperimentale: Francia
Coltura: Melone, varietà Gandalf
Misurazioni: Resa commerciabile e distribuzione peso frutti

Conclusioni chiave

  • Agromaster ha dimostrato che il rilascio controllato dell’azoto risponde meglio dei prodotti basati sugli inibitori dell’azoto, non solo in prove di laboratorio, ma soprattutto sulle produzioni vere e proprie in pieno campo
  • Agromaster 12-5-19+ 4 MgO ha dato i migliori risultati, grazie al rilascio controllato dell’Azoto, ottenendo il 17% di incremento della resa commerciabile rispetto alla pratica aziendale, mentre il ritorno dell’investimento è aumentato dell’8%.

 

Agromaster assicura l’immediato rilascio dei nutrienti per le necessità delle piante nelle prime fasi di crescita e continua a cedere nutrienti fondamentali ai vegetali anche nelle fasi successive grazie all’esclusiva ricopertura dell’azoto di E-max.


Influenzato dalla temperatura, la ricopertura semi-permeabile di E-max regola il rilascio giornaliero dei nutrienti. Ad elevate temperature, il rilascio sarà veloce. A temperature più basse, il rilascio sarà più lento, aggiustandosi con i bisogni nutrizionali delle piante.

Leggi qui la prova completa