Prove in campo con H2Gro

  • Whastsapp

Prove in campo con H2Gro

Introduzione

H2Gro è un agente umettante messo a punto appositamente per utilizzi nei substrati di coltivazione delle colture ornamentali. 

Le prove si sono svolte presso :

  • Floricoltura in località Verbania, produzione di camellie, azalee e pieris
  • Floricoltura in località Brescia, produzione di annuali, poinsettie e crisantemi

Note tecniche

Scopo della prova era valutare l’apporto migliorativo nella distribuzione dell’acqua all’interno dei substrati in contenitore, utilizzando piante invasate con substrati privi di altri agenti umettanti.

La prova si è svolta su piante non irrigate i giorni precedenti le prove per valutare il grado di saturazione e stabilire il quantitativo esatto di acqua addizionata con H2GRO da somministrare.

Vaso/bagnatura/dosaggio

Camellie: vaso da 6,5 lt. Bagnatura a saturazione 550-650 ml.

Poinsettie: vaso da 1,4 lt. Bagnatura a saturazione 100-150 ml.

Il dosaggio di H2GRO per queste prove è stato di 1,5 ml/litro di acqua.

Numero di piante utilizzate: Camellia Sasanqua 30 piante e Poinsettia 30 piante

Commenti e risultati

Immediatamente dopo la somministrazione del prodotto il volume del substrato è aumentato fino a chiudere le zone secche.  Dopo un'ora il pane di terra era in grado di assorbire ancora acqua pura.

  • Le piante con H2GRO (sia Camellia che Poinsettia) dopo le prime 3 irrigazioni di routine sono state isolate poiché evidenziavano ridotte esigenze idriche rispetto alle piante non trattate.
  • Si è notato un ottimo sviluppo dell’apparato radicale una totale assenza di dry spots.
  • Il coltivatore di Camellie ha valutato, in base alla sua esperienza, una diminuzione delle irrigazioni del 25% sulle piante trattate.
  • Prove di adacquamento effettuate in concomitanza con le prove hanno dimostrato che per arrivare a saturazione occorrevano: 200-300 ml. ( 550/650) per le Camellie e 50-80 ml. (100-150) per le Poinsettie.
  • Ramificazione e altezza praticamente identiche tra le piante trattate e non, con colorazione e turgore delle foglie più evidenti su piante con H2GRO dovuto al migliore assorbimento delle sostanze nutritive.
  • Camellia Sasanqua: le piante trattate trattenevano maggiormente i petali dei fiori (valutazione soggettiva del proprietario del vivaio).

Dati non raccolti

Non è stato possibile produrre un dato inerente al peso fresco. I risultati interessanti di queste prove sono un incentivo positivo per la programmazione delle prove previste per il 2018 su piante aromatiche. Si prevede un ripetizione delle prove sulle stesse colture ma per la durata di un intero anno.

 

Hai ancora domande su H2Gro? Leggi l'articolo "Domande & risposte su H2Gro"

Vai all'articolo