Scegliere sementi di qualità per tappeto erboso, paga.

20 giugno 2016
  • Whastsapp

Scegliere sementi di qualità per tappeto erboso, paga.

Che conseguenze hanno il lavoro di un professionista del verde l’adattabilità, la germinabilità e la purezza delle sementi? Sono l’elemento che fa la differenza tra un tappeto erboso sano, bello e resistente ed uno no. Ma andiamo con ordine.

Le sementi ICL sono sviluppate, prodotte e testate da ICL e che sottostanno alle norme di qualità USA, che sono  più restrittive delle europee, in alcuni casi anche diversi punti percentuali. (vedi tabella)

Vantaggi di questi 3 elementi

 

Maggiore adattabilità

Maggiore germinabilità Maggiore purezza

meno uso di semente

meno malattie

meno fungicidi

tappeto erboso migliore

più velocità di insediamento

meno spazio per le malerbe infestanti

meno uso di semente

tappeto erboso migliore

meno semi di infestanti nel miscuglio

meno bisogno di diserbare

meno inquinamento

tappeto erboso migliore

 

 

Acquistare la semente

Potrebbe venire il desiderio di acquistare un prodotto economico ma, se ci pensi bene, l’incidenza del costo  delle sementi sul costo totale del lavoro non è elevata. E bene rifornirsi da un fornitore di fiducia e selezionare i migliori miscugli e cultivars. Leggi sempre l’etichetta e fai attenzione alla data della certificazione e dell’insaccamento.

La dose di semente

È importante usare la giusta dose di semente. Troppo poco seme aumenta il tempo per l’insediamento, troppo crea competizione tra le piante impedendone a volte il corretto sviluppo e aumentando la possibilità di insorgenza delle malattie. Applicato alla giusta dose il seme normalmente non è neppure visibile sul terreno: a prima vista sembra che non se ne sia messo abbastanza.

Lo sapevi?

Ogni specie ha semi di dimensioni molto diverse.

Numero di sementi x chilogrammo
Poa pratensis Lolium perenne Festuca arundinacea Festuca rubra Cynodon dactylon Agrostis stolonifera
ca. 3.000.000 ca. 530.000 ca. 460.000 ca. 800.000 ca. 3.950.000 ca. 15.800.000

 

  • I miscugli con graminacee microterme come Lolium e Poa vanno seminati a 25-35 g/m².
  • Miscugli contenenti grandi quantità di festuca arundinacea vanno invece seminati a dosi maggiori, circa 30-45 g/m². Infatti il seme di festuca arundinacea è molto grosso e pesante e, diminuendo il numero di g/m², si rischia di non seminare il giusto numero di semi per unità di superficie.
Poa pratensis Lolium perenne Festuca arundinacea Agrostis stolonifera

 

 
Contatta il supporto tecnico-commerciale ICL