Strategie di difesa dall'Oziorrinco

  • Whastsapp

L'Oziorrinco: un insetto temibile 

L'Oziorrinco provoca danni sia in forma larvale che come insetto adulto; in particolare sono le larve a creare il danno maggiore in quanto si alimentano delle radici, portando anche alla distruzione totale dell'apparato radicale. All’inizio dell’attacco, la pianta arresta la crescita e ingiallisce, arrivando anche al disseccamento e quindi alla morte.

Manifestazione del danno

Nella maggioranza dei casi il danno si manifesta con ridotta crescita della pianta, dovuta ad un apparato radicale sofferente e di sovente parassitizzato da funghi patogeni secondari.
I danni provocati dagli adulti sono principalmente di carattere estetico e determinano la non commerciabilità della pianta. Le foglie presentano caratteristiche rosure a forma di mezza luna.

Piante ospiti

Molte piante ornamentali (e non) sono suscettibili di essere attaccate dall’Oziorrinco: Aster, Azalae, Berberis, Buddleia, Camelia, Campanula, Chamaecyparis, Convallaria, Cornus, Ciclamino, Erica, Euonymus, fucsia, geranio, Heuchera, Hosta, Malus, Picea, Rhododendron, Syringa, Taxus, Thuja, Tsuga, Fragola, Lampone, Mirtillo, Ribes, ecc ...

Profilassi

Al fine di ridurre o non favorire lo sviluppo dell’Oziorrinco si consiglia:

  • In caso di infezione presente, ridurre o evitare le coltivazioni di piante ospiti per 2-3 anni
  • Allontanare i residui di potature dal vivaio
  • Mantenere un adeguato livello nutrizionale e fitosanitario generale
  • Esigere la certificazione della provenienza delle piante e dei substrati
  • Mantenere libero dalle infestanti l’ambiente circostante

 

Per il trattamento dei substrati delle piante allevate in serra o in pieno campo si consiglia Met52®, insetticida biologico per il controllo dell'Oziorrinco

Un prodotto dalle caratteristiche uniche: Met52®

Formulato su cariossidi di riso a grani medi, i granuli di Met52® contengono il fungo Metarhizium anisopliae, un insetticida biologico naturale.
Viene moltiplicato tramite fermentazione ed è naturalmente presente nei terreni di tutto il mondo.

Persistenza

Il ceppo F52 di Metarhizium anisopliae utilizzato in Met52® è molto efficiente ed è l’unico a essere registrato come insetticida in Europa. Dal momento in cui viene applicato al suolo, le sue spore rimangono attive per un anno.

Efficacia

Il Met52 ® Granulare è particolarmente efficace contro tutti gli stadi larvali dell’Oziorrinco. Le radici della pianta sono il principale bersaglio dell’insetto; il prodotto le protegge formando attorno ad esse una barriera protettiva. Le larve sono parassitizzate dalle spore del fungo che penetrano la cuticola e ne provocano la morte. Dalle larve devitalizzate avranno origine nuove spore in grado di colonizzare altre larve.

Il formulato può essere utilizzato per la difesa delle piante allevate in contenitore sia in serra che all’aperto. Facile da usare, Met52® Granulare è efficace anche alle basse temperature, consentendo così all’utilizzatore diverse possibilità nella scelta dell’epoca d’impiego.

Vantaggi per l'utilizzatore

  1. Riduzione del numero dei trattamenti: ha un lungo periodo di attività - Una sola applicazione è normalmente sufficiente a coprire l'intera stagione.
  2. Protegge le piante a partire dall'invasatura: Met52® Granulare colpisce le larve sin dalla loro nascita.
  3. Nessuna resistenza nota: efficienza conservata nel tempo.
  4. Utilizzabile in ogni condizione d'impiego: range ottimale di temperatura da 15° C a 30° C. - Compatibile con qualsiasi tipo di substrato - Con ogni specie di pianta (per il Ciclamino vedere indicazioni in etichetta) - Utilizzabile senza restrizioni sulle piante in fioritura.
  5. Met52® Granulare è l’ideale nei programmi di lotta a basso impatto: Met52® è anche compatibile con l’utilizzo di numerose sostanze attive di sintesi (Contattare il Tecnico ICL) - Può essere impiegato con la maggior parte degli insetti utili, e non ha alcun effetto verso gli insetti fogliari. Può ridurre la sopravvivenza degli stadi larvali di Aphidoletes e di Atheta nel terreno - Ha un effetto trascurabile verso gli acari predatori - Non interferisce con l’azione dei nematodi entomopatogeni.
  6. Met52® Granulare può essere utilizzato su diversi tipi di piante allevate in contenitore sia in pieno campo che serra: alberi e arbusti, colture ornamentali varie, floreali, fragole, lamponi, mirtillo, uva e ribes.
  7. Utilizzabile in agricoltura biologica

 

Consigli per un miglior risultato 

Applicare di preferenza durante la messa a dimora della coltura.

Nel caso di piante non trattate da rinvasare si consiglia di scuotere il pane radicale aggiungendo nuovo substrato trattato con Met52® Granulare. L’accurata miscelazione di Met52 ® Granulare nel substrato è molto importante per ottenere una omogenea distribuzione delle spore. Si consiglia di utilizzare il substrato trattato entro 30 giorni dall’incorporazione e di evitarne la forte essicazione.

 

Per maggiori informazioni contatta un tecnico ICL

CONTATTI Vai alla pagina prodotto di Met52