Tagliare l’erba in modo corretto: le regole per lo sfalcio

17 febbraio 2021
  • Whastsapp

Tagliare l’erba in modo corretto: le regole per lo sfalcio

Tagliare l’erba con sfalci regolari è la prima regola per trasformare un prato in tappeto erboso. Poi ci sono altre 2 regole molto importantidi rasatura del tappeto erboso:

  1. tagliare l'erba all’altezza massima raccomandata per la specie che compone il prato
  2. tagliare al massimo 1/3 della lunghezza fogliare

Rasare l’erba in modo professionalmente perfetto prevede quindi di asportare massimo un terzo della lunghezza fogliare, rispettando l’altezza di taglio ottimale.

L’altezza di taglio ottimale delle specie d’erba

Le caratteristiche della specie che compone il tappeto erboso e il suo portamento condizionano l’altezza di taglio ottimale. Alcune varietà rimangono basse con la tendenza a espandersi in orizzontale, altre crescono alte e diritte. Va ricordato che in generale più alta si lascia l’altezza di taglio più il tappeto erboso risulta resistente e forte, soprattutto in estate perché altezze maggiori prevengono la germinazione delle infestanti e danno più resistenza alla siccità. In aggiunta, lasciando le lamine fogliari più lunghe, la superficie esposta al sole è maggiore e questo significa più energia per l’erba stessa con un conseguente circolo virtuoso che porta a un tappeto erboso più forte e denso e con radici più profonde. Trovi una tabella con le alteze di taglio delle varie specie a questo articolo.

Falsa credenza sull’altezza di taglio

In occasione del primo taglio primaverile in passato gli esperti del verde suggerivano di rasare il tappeto erboso più basso del normale, nella convinzione che questo permettesse al sole di raggiungere la corona, stimolare la crescita e consentire al prato di rinverdire più velocemente. 
Ai giorni nostri invece si ritiene che il rischio di scalping che ne deriva (v.foto) possa esser deleterio per la salute futura del tappeto erboso perché si stimola la pianta a formare nuova lamina fogliare anziché apparato radicale. Apparati radicali superficiali non permettono al tappeto erboso di resistere agli stress quali siccità o carenza idrica. Queste capacità di resistenza infatti sono direttamente proporzionali alla dimensione dell’apparato radicale.
Per evitare lo scalping va rispettata la regola di non rimuovere più di un terzo della lamina foglia. 

Rasaerba

Rasaerba con lame ben affilate sono di fondamentale importanza perché assicurano un taglio netto e il clipping (la parte tagliata) risulta più sminuzzata e quindi più facile da degradare. Alcune specie se rasate con lame non affilate assumono un aspetto trasandato.  

La direzione e il percorso vanno cambiati ogni volta che si falcia il prato, per evitare che l’erba risenta della frizione delle ruote. Se si passa sempre nella stessa direzione, il rasaerba tende a spingere e piegare le lamine in avanti piuttosto che tagliarle di netto, col rischio di creare delle trame di chiaro-scuro o strisce.

 

 

Consulenza su misura? Contatta l'esperto ICL