Un esempio di lotta integrata

  • Whastsapp

Affrontare l'Oziorrinco con la lotta integrata

Esistono diverse specie di Oziorrinco (Otiorhynchus spp.) che attaccano  l’apparato aereo e radicale di numerose piante ornamentali e non solo, rendendolo uno dei coleotteri più insidiosi nella coltura vivaistica; le larve provocano un grave danno radicale, mentre gli adulti (attività crepuscolare) danneggiano le foglie con erosioni antiestetiche.

Una corretta strategia per il controllo dell’oziorrinco è alla base per avere un contenimento nel tempo di questo parassita.

Lotta integrata in questo caso può significare mettere in atto tutte le strategie con il minor impatto per l’ambiente. Vediamo quali sono i fattori chiave:

  • Substrato-concimazione-gestione acqua: utilizzare un substrato idoneo, evitando sia ristagni che stress idrici. Oltre alla scelta del substrato con la corretta struttura, ritornerà utilissima la presenza di un agente umettante quale H2GRO, prodotto capace di ottimizzare la distribuzione dell’acqua all’interno del vaso. Creare la giusta umidità in TUTTO il volume del vaso, abbinata ad un' appropriata concimazione con un fertilizzante a cessione programmata quale Osmocote Excat o Osmocote Pro, favorirà lo svilupparsi delle radici su tutto il volume del vaso.
  • Prevenzione: ammesso in agricoltura Biologica, il prodotto MET 52 fa si che le larve dell’Oziorrinco vengano a contatto con le spore di Metharizium anisopliae, e che una volta infettate muoiano senza arrivare a maturità.
  • Trattamenti agli adulti: nel caso si dovessero fare dei trattamenti in copertura, MEGIC 240 potrà essere utilizzato in copertura, avendo l’accortezza di trattare alla sera in quanto l’oziorrinco ha attività crepuscolare-serale.

 

Quando prevenire non basta: Megic 240

Nella difesa fitosanitaria il criterio della prevenzione deve essere sempre presente, ma succede che sia necessario affrontare alcuni patogeni al loro manifestarsi. In caso di lotta ad insetti o acari, risulta utile l'utilizzo di prodotti contatticidi con capacità abbattente, ideali per l’applicazione su colture floreali ed ornamentali. È il caso di Megic 240, un piretroide di  contatto indicato nella lotta contro gli afidi, che si è dimostrato molto efficace verso tutti gli insetti fitofagi (Afidi, neanidi di cocciniglie, minatori fogliari, tripidi, tignole, nottue, cavolaie, aleurodidi, altica, coleotteri, acari ecc.). Un'altra caratteristica interessante del prodotto è la sua selettività nei confronti degli insetti pronubi e insetti utili.

Forme di controllo

Nella tabella sono idicate le epoche d'impiego consigliate dei prodotti firosanitari in relazione al ciclo vitale dell'Oziorrinco 

 

Leggi la scheda completa sull'Oziorrinco nell'articolo

Leggi l'articolo