L'uso degli estratti d'alga nella gestione dei tappeti erbosi

5 maggio 2020
  • Whastsapp

L'uso degli estratti d'alga nella gestione dei tappeti erbosi

Nell’ambito della manutenzione dei tappeti erbosi di pregio, soprattutto nei campi sportivi, le isole britanniche hanno sempre rappresentato un punto di riferimento. Proprio qui le alghe hanno trovato un utilizzo interessante.

L’uso di materiali di origine organica per migliorare le produzioni agricole precede l’arrivo dei concimi chimici: ogni tipo di residuo animale e vegetale ha trovato applicazioni che potessero valorizzare i vari sottoprodotti e scarti.

Brevi cenni storici dell' uso delle alghe

Fin dal 13° secolo l’uso delle alghe come materiale da sovescio per migliorare i terreni da coltivare è stata una prassi comune nelle difficili condizioni del nord Europa, come i fiordi delle Highlands scozzesi, Isole Ebridi o anche nelle colonie come le isole Falkland. L’esistenza di questa pratica nello stesso territorio dove è nato il golf (nel 15° secolo) ha presto portato all’utilizzo delle alghe nei tappeti erbosi. In realtà l’uso delle alghe nella coltivazione di piante e tappeti erbosi fu una conseguenza all’esigenza di pulire le reti da pesca. Prima di tornare al lavoro per una nuova battuta, i pescatori avevano la necessità di liberare le reti dai residui di alghe impigliate per ridurne il peso, alleggerirne lo sforzo di trascinamento e la velocità di affondamento. Normalmente le reti venivano liberate dalle alghe direttamente sui moli, negli approdi e nelle rimesse delle imbarcazioni. Gli accumuli di materiale vegetale subiva un progressivo compostaggio. La necessità di liberare saltuariamente lo spazio occupato dai cumuli rese evidente come la vegetazione intorno alle aree dove questo materiale veniva smaltito subisse uneffetto stimolante. Da questa constatazione all’uso alghe compostate sui tappeti erbosi come concime rinverdente, il passaggio è stato breve, anche grazie all’estrema facilità di ridurre in polvere questo materiale una volta maturato.

Ascophyllum nodosum

Nella naturale evoluzione che subiscono tutte le pratiche nate un po’ per caso, l’attenzione si concentrò soprattutto sull'Ascophyllum nodosum. L’evoluzione di questa alga bruna l’ha portata ad affrontare la pressione selettiva di vari stress ambientali: acqua salata, basse temperature, lunghe giornate con forte luce diretta, alternanza di disidratazione e sommersione per le maree. Questi fattori l’hanno portata a sviluppare una particolare fisiologia che conferisce fortissime capacità di resistenza grazie all’azione coordinata dei componenti che questa alga produce, soprattutto grazie a macro- e micronutrienti, amminoacidi, ormoni vegetali, carboidrati semplici e complessi.

L’uso delle alghe nella gestione dei tappeti erbosi ai giorni nostri

Ora che gli effetti negativi del cambiamento climatico degli ultimi anni includono insolite siccità prolungate e aumento della pressione della salinità sui terreni, le colture si trovano ad affrontare una pressione ambientale senza precedenti. Per farvi fronte, la ricerca scientifica ha indagato la possibilità di trasmettere le virtù di queste alghe tramite l'utilizzo di estratti algali.

In particolare, è stato studiato l’effetto di estratti algali di Ascophyllum nodosum sul tappeto erboso esposto a condizioni di ambiente salino e a turni irrigui distanziati allo scopo di valutare se le caratteristiche di resistenza di questa pianta acquatica potessero in qualche modo essere trasferiti a colture su cui ne vengano irrorati gli estratti. I risultati di queste prove scientifiche confermano l’aumento della qualità del tappeto erboso, dell'efficienza fotochimica delle foglie, della lunghezza delle radici, del peso secco, dei carboidrati e dei meccanismi di difesa antiossidanti.

Vitalnova SMX: un innovativo prodotto a disposizione dei greenkeepers

Vitalnova SMX è un estratto di alghe Ascophyllum nodosum raccolte in modo sostenibile, in estrazione alcalina, studiato approfonditamente per i suoi effetti sul tappeto erboso. L'azione stimolante degli estratti si sviluppa anche a basso dosaggio.

Studi condotti sia in laboratorio che in campo dimostrano che i componenti dell'estratto di alghe favoriscono:

  • un maggiore radicamento del tappeto erboso
  • una migliore tolleranza allo stress
  • un valido supporto al miglioramento delle caratteristiche del terreno indotte dall'aumento dei microrganismi
  • una qualità significativamente migliore del tappeto erboso durante i periodi di siccità.

I composti bioattivi presenti svolgono un ruolo importante nell'attivazione dei meccanismi di difesa delle piante contro gli attacchi di molte malattie, soprattutto grazie a meccanismi di difesa dall'attacco dei radicali liberi.

Gli estratti di alghe Ascophyllum nodosum sono presenti in Vitalnova SMX un concime liquido con effetto biostimolante che si usa alla dose di 5-10 l/ha, in un volume d'acqua di 600 l/ha. Può essere miscelato con concimi liquidi, agenti umettanti e regolatori di crescita e applicato sia come fogliare che come integratore per il terreno. Vitalnova SMX migliora la qualità del tappeto erboso, l'insediamento delle piante e stimola la crescita.

Scopri Vitalnova SMX