ICL all'avanguardia della parità di genere sul luogo di lavoro

10 dicembre 2019
  • Whastsapp

Chiudiuamo l’anno con una buona notizia: ICL è una delle sole 230 società quotate in borsa in tutto il mondo ad essere inclusa nel Bloomberg Gender-Equality Index del 2019. Bloomberg, il leader mondiale delle informazioni economiche e finanziarie, compila ogni anno il GEI per distinguere le aziende impegnate nella trasparenza nel riferire politiche e pratiche di genere, nonché nella promozione dell'uguaglianza delle donne sul posto di lavoro. ICL è l'unica azienda a essere inclusa tra i suoi principali analoghi mondiali nel settore dei fertilizzanti speciali.

Tutte le società con un titolo quotato in una borsa degli Stati Uniti e una capitalizzazione di mercato di almeno 1 miliardo di dollari possono essere prese in considerazione. L'elenco finale comprende le organizzazioni che ottengono un punteggio superiore a una soglia stabilita a livello mondiale, in base alla quantità di informazioni e al raggiungimento delle statistiche e delle politiche migliori della categoria. L'indice del 2019 comprende aziende di dieci settori con sedi in 36 paesi e regioni. Nel complesso, le società hanno una capitalizzazione combinata di 9.000 miliardi di dollari e danno lavoro a oltre 15 milioni di persone, di cui 7 milioni sono donne.

Ilana Fahima, vicepresidente esecutivo responsabile delle RU globali di ICL, ha dichiarato: "ICL è estremamente orgogliosa di essere inclusa nel prestigioso Gender-Equality Index 2019 di Bloomberg. La nostra azienda si sforza di essere un datore di lavoro eccellente e, pertanto, promuove continuamente l'uguaglianza, incluso l'impiego e la promozione delle donne nei nostri luoghi di lavoro in tutto il mondo. Ad esempio, la percentuale di donne che ricoprono ruoli dirigenziali in ICL è aumentata dall'11% nel 2017 al 33% nel 2018. La nostra inclusione nel GEI testimonia la nostra trasparenza e il nostro impegno a favore della parità di genere. Siamo onorati di far parte di un gruppo di tale distinzione, che include alcune delle aziende leader a livello mondiale".

Peter T. Grauer, presidente di Bloomberg, ha dichiarato: "Applaudiamo ICL e le altre società seguite dall'Indice per la loro azione nel misurare l'uguaglianza di genere attraverso il framework GEI di Bloomberg. L'inclusione di ICL indica nettamente ai suoi dipendenti, investitori e colleghi del settore che si pone come esempio per promuovere gli sforzi verso un luogo di lavoro veramente inclusivo".