La scelta delle sementi determina la qualità del tappeto erboso

Anche per i tappeti erbosi vale la frase: "chi ben comincia è a metà dell'opera"

Quasi mai la scelta della semente riveste l’importanza che invece le spetta, sebbene influenzi fortemente l’esito di nuovi insediamenti o importanti rigenerazioni a uso sportivo e ricreativo ad intenso utilizzo.  

E’ imprescindibile scegliere accuratamente le varietà ed i miscugli perché solo conoscendo le caratteristiche delle specie che compongono i miscugli si ottiene tappeto erboso con le caratteristiche ricercate. L’accuratezza in fase di scelta delle specie e varietà condiziona l’esito finale del vostro lavoro. Le specie vengono utilizzate in miscuglio per sfruttarne al massimo le peculiarità.

Le tre specie maggiormente utilizzate sono:

Festuca arundinacea = utilizzata in contesti di ridotta disponibilità idrica perché la notevole profondità delle radici facilita l’assorbimento dell’acqua. Ha un portamento cespitoso, cioè non in grado di rigenerare nuove piante e ne consegue una limitata capacità di accestimento, rendendola più indicata per regimi di calpestamento moderato. (vai alla pagina)

Poa pratensis = la scelta privilegiata per tappeti erbosi ad alto calpestio perché ha una forte capacità di recupero, grazie all’elevata produzione di giovani piantine dai rizomi. La tessitura fogliare fine si traduce in tappeti erbosi di grande resa estetica. (vai alla pagina)

Lolium perenne = è in grado di colonizzare velocemente il suolo e di resistere al logorio fogliare. Molto spesso viene usata associata alle altre due specie perché ha una capacità di recupero nulla ed una longevità limitata. (vai alla pagina)

Nel comporre i miscugli, i ricercatori ICL danno importanza a determinate caratteristiche delle varietà di alcune specie, affinché si adattino perfettamente all’uso sportivo e ricreativo. Ad esempio vengono ricercate:

  • una superiore sopportazione al calpestio (funzionale alle superfici sportive)
  • l’elevata sopportazione a siccità e temperature elevate (minor fabbisogno idrico, maggiori prestazioni durante i periodi caldi)
  • la tolleranza a patogeni fungini (minor utilizzo di fitofarmaci)

Utilizzare miscugli che contengano varietà con queste caratteristiche, facilita la gestione generale del tappeto erboso e contemporaneamente giova all’ambiente. Per individuare velocemente le caratteristiche delle varietà incluse nei miscugli, in ICL si utilizza un sistema di icone: 

 

    Vai alla pagina del programma delle icone

 

Scopri le nostre sementi per tappeti erbosi